Perché le uova non dovrebbero mai mancare nell’alimentazione di un runner

Al giorno d’oggi purtroppo le uova sono demonizzate e dimenticate. Le frasi che sento più spesso infatti sono “Ho il colesterolo alto, però non mangio le uova” oppure “Si, le uova le mangio ma non più di 2 a settimana” o ancora “Adoro le uova ma non le mangio mai perché mi dimentico”.

L’uovo è un alimento eccezionale dal punto di vista nutrizionale e andrebbe assunto regolarmente nella dieta, in particolare in quella di un runner.

Vediamo perché.

Innanzitutto sfatiamo il mito che le uova facciano aumentare il colesterolo perché ormai è una credenza superata. E’ vero, l’uovo contiene colesterolo, ma è anche vero che l’80% del colesterolo totale è prodotto dal nostro corpo perché ne ha bisogno!

Mangiando del colesterolo diamo un segnale positivo all’organismo che ne limiterà la sua produzione. E’ un meccanismo a feedback: c’è colesterolo nell’ambiente esterno che assumo con gli alimenti? Bene, allora non serve che ne produca così tanto…. e il colesterolo sugli esami del sangue scende poiché il colesterolo prodotto dal nostro corpo influisce dell’80% sul totale.

Inoltre le uova favoriscono l’attività di colesterolo buono HDL grazie alle lecitine presenti nel tuorlo. Niente paura quindi nel consumo di uova anche per chi ha un colesterolo borderline!

E’ importante sapere che criminalizzare i grassi (soprattutto il colesterolo) è scorretto in quanto si tratta di una molecola importantissima per la produzione di ormoni, in particolare:

Estrogeni e progesterone, fondamentali per la regolazione del ciclo mestruale;

Cortisolo, l’ormone dello stress;

Testosterone, essenziale per la costruzione ed il mantenimento della massa muscolare. Se manca il colesterolo, manca anche la materia prima per costruire questi ormoni necessari non solo per la salute ma anche per ottenere prestazioni fisiche migliori.

Nelle uova, in particolare nell’albume si trovano inoltre proteine di alto valore biologico che sono utili per il mantenimento delle nostre strutture cellulari. Sono ricchissime di aminoacidi essenziali per la ricostituzione muscolare dopo un allenamento intenso.

E non è finita qui… in un uovo si trovano anche omega 3, vitamina D, calcio, fosforo, vitamina K, ferro, vitamina B12.

Tutto questo in un semplice uovo!

Mangiare regolarmente le uova significa assumere nutrienti importantissimi per il benessere dell’organismo: proteine nobili di ottima qualità, vitamine, grassi buoni, minerali.

In un’alimentazione bilanciata si può assumere anche 1 uovo al giorno!

Quando mangiarlo?

Si può mangiare a pranzo o cena sotto forma di uova sodo, frittata, uovo strapazzato oppure a colazione se siete amanti della colazione salata.

Consiglio di cuocere bene l’albume e lasciare il rosso morbido. Ciò consente di ottimizzare tutti i nutrienti presenti in questo alimento così prezioso.

 

Dott.sa Greta Pisani – Biologa nutrizionista

Categorie News