Chronoday – Comunicato

Carissimi RB,

dopo qualche  giorno eccoci a commentare la seconda edizione del Chronoday Nembro-Selvino dedicato alla memoria di Egidio Morè ; una crono scalata per Hand Bike, Ski Roll e Corsa su Strada di circa 10 km con dislivello +600 mt.

Quest’anno il meteo ha permesso sin dal mattino una giornata spettacolare con un cielo terso ed una temperatura gradevole; le premesse per una giornata sportiva da ricordare. Poco meno di 300 atleti alla partenza suddivisi tra hand bike , ski roll e podisti; sinceramente sotto le aspettative ma vedremo di far meglio per la prossima edizione.

La Nembro Selvino è meglio conosciuta come una classica del ciclismo amatoriale infatti, grazie al meteo favorevole, per tutto il giorno è stata una vera processione di ciclisti sui classici tornanti al punto di farci pensare per la prossima edizione di “aprire” il Chronoday anche al movimento  ciclistico.  Ci prendiamo tutto il tempo per pensarci.

Ma veniamo alla giornata; rispetto allo scorso anno la parte logistica è stata gestita a Selvino e con l’ausilio di navette e funivia gli atleti hanno raggiunto comodamente Nembro per la partenza. Anche con minimi disagi per gli spostamenti si è permesso a tutti gli atleti di fruire del palazzetto dello sport di Selvino per le docce ma soprattutto come base per la preparazione dei mezzi per le hand bike.

Alla partenza, con grande sorpresa, la presenza “fuori gara” del forte sci alpinista bergamasco Pietro Lanfranchi che con generosità ed entusiasmo ha spinto per tutta la salita una carrozzina con l’amico disabile Diego. Il campione non è nuovo a imprese di  questo tipo con l’amico d’infanzia; grandissimo gesto sportivo e umano da parte di Pietro. Chissà che il prossimo anno non si possa allargare questa bella iniziativa; per info visitate il sito www.maratonabili.it.

Le varie gare si sono svolte in modo regolare come da programma; primi a partire su un percorso ridotto i ragazzi dello ski roll mentre a Nembro in sequenza per primi le hand bike, a seguire gli skiroll ed i podisti. Da segnalare a fine gara un incidente occorso al vincitore della gara ski roll Franco Tonali; si trovava su una strada collaterale per effettuare un giro di scarico quando è stato investito da un’auto. Tanto spavento , qualche botta e la bici distrutta; alle premiazioni avremmo voluto applaudire il vincitore ma si è presentata la figlia con la triste notizia. Tanti auguri Franco per una pronta guarigione.

La Nembro Selvino è soprattutto una Chronoday e quindi va rispettata la parte agonistica. Nella gara podistica vincono Fabio Bazzana (La Recastello Radici) che ha fatto valere le sue doti di grimpeur di valore chiudendo con 44’18” ( quasi un minuto meno dello scorso anno) ,  e Chiara Milanesi ( Fò di pe), prima al femminile, con 50’15” con 3 minuti meno della scorsa edizione. Nello Ski roll il botto è stato dato dai campioni italiani di ski rollin tecnica classica  Luca Curti (Under Up) con 36’27” (che abbassa di quasi due minuti il tempo dello scorso anno di Fabio Pasini) ed al femminile Paola Beri (Nordic Ski) in 45’53” che abbassa di oltre 4 minuti il tempo dello scorso anno. Nelle Hand bike vittoria del già citato Franco Tonali in 54’25” mentre al femminile su percorso ridotto a 4,6 km vince Romina Modena in 34’45”. Sul sito www.runnersbergamo.it tutte le classifiche.

Le premiazioni sono state precedute con particolare intensità dai ringraziamenti. Rossana Morè e l’Assessore allo Sport del Comune di Alzano Lombardo Elena Bonomi  hanno premiato Nicola Pellicioli (Hand bike ASD SBS) per il contributo organizzativo,  Giordano Tomasoni ( Polisportiva Disabili Valcamonica) per la singolare tecnica di salita con bastoncini su carrozzina ed infine Pietro Lanfranchi con Diego per il grande senso umano e sportivo offerto alla manifestazione. A seguire sono stati premiati tutti i giovani partecipanti alle varie gare ed i vincitori assoluti e di categoria delle varie discipline.

Il trofeo Egidio Morè è andato ai due vincitori della gara Ski roll; Rossana Morè ideatrice ed organizzatrice dell’evento ha ringraziato tutti i partecipanti con il ricordo del padre Egidio; una persona generosa che ha trasmesso la passione dello sport agonistico ai giovani.

Il comitato organizzatore ringrazia cordialmente l’amico speaker Juri Pianetti per la simpatia e l’enfasi con la quale accompagna i partecipanti dal primo all’ultimo arrivato, dalle interviste ai protagonisti alle premiazioni. Un campione di simpatia. Una particolare citazione al breve e spiritosissimo video-promo girato sui social dove Juri inscena lezioni di Ski roll dal campione Luca Curti.

Ringraziamo sentitamente gli Sponsor, le Amministrazioni Pubbliche, le Associazioni dei volontari, i nostri fotografi i nostri collaboratori ed i volontari Runners Bergamo che si sono spesi con entusiasmo per il buon esito della manifestazione.

Nello spirito solidale di questo evento parte del ricavato verrà devoluto alla “ONLUS giorno per giorno” a favore di Jenni Cerea.

Sicuramente ci rivedremo anche il prossimo anno e nel frattempo auguriamo a tutti gli atleti un buon proseguimento della stagione agonistica.

Saluti a tutti.

Comitato organizzatore

Nembro – Selvino

Ph Credits Fabio Gisalberti