Calendario

Nessuna evento nel calendario
Maggio 2016
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Un pò di storia...

logo decennale 3L'idea di fondare l'associazione sportiva dilettantistica Runners Bergamo prende corpo il 10 novembre 2002 a Tenero in Svizzera.

Gregorio Zucchinali, Andrea Dinardo, Stefano Daminelli e Giovanni Locatelli tesserati tutti per l'Atletica Ciserano (Bg) si recano in terra Ticinese per disputare la Maratona e Mezza del Ticino giunta nientepopodimeno che alla sua 20a edizione. Dei i 4 Locatelli disputerà la distanza più corta mentre gli altri 3 la maratona.
Terminate le rispettive competizioni dopo una meritata doccia calda il ritrovo è sul pratone dell'imponente Centro sportivo nazionale della gioventù di Tenero per i commenti di rito sulla gara, ma non solo.

Andrea Dinardo, presidente l'anno prima dell'Atletica Ciserano, sente di aver terminato un ciclo, Gregorio Zucchinali fondatore della Società ed ideatore della staffetta denominata 24 ore Ciseranese ha esperienza da vendere, Daminelli Stefano e Locatelli Giovanni dirigenti della medesima società,  in un momento particolarmente felice della loro "carriera sportiva", sprizzano entusiasmo e voglia di fare e allora perchè  non unire le forze per creare qualcosa di nuovo?

Nasce l'idea di fondare un nuovo gruppo sportivo, il nome potrebbe essere "Runners Bergamo", un nome chiaro, semplice, che ci identifica subito e nel cui logo  non può certo mancare il profilo della suggestiva città alta.
All'inizio c'è un pò di titubanza da parte di Gregorio, dopo anni militati nell'Atletica Ciserano con un ruolo fortemente attivo non è facile mollare tutto.
In più c'è la preoccupazione di lasciare il certo per l'incerto, partire completamente da zero, così all'improvviso non è facile.
Qualche giorno di riflessione una piccola conta degli amici che potrebbero passare al nostro gruppo e poi si parte, lasciata da parte ogni indecisione a un mese da Tenero, esattamente il 10 dicembre 2002 viene registrata la società che sarà operativa a partire dal 1° gennaio 2003.

Estratto ATTO COSTITUTIVO DELL’ASSOCIAZIONE SPORTIVA
Runners Bergamo
L’anno 2002 il giorno 05 del mese di dicembre si conviene e stipula quanto segue:
Tra i Signori:
1.Zucchinali Gregorio nato a Ciserano il 17/08/58 e residente a Ciserano  Codice fiscale ZCCGGR58M17C730S
2.Locatelli Giovanni nato a Bergamo il 24/12/61e residente a Bergamo Codice fiscale LCTGNN61T24A794F
3.Daminelli Stefano nato a Bergamo il 11/09/65 e residente a Levate Codice fiscale DMNSFN65P11A794M
4.Dinardo Andrea nato a Milano il 28/09/52 e residente a Verdellino Codice fiscale DNRNDR52P28F205X
è costituita l’Associazione Sportiva "Runners Bergamo” con sede in Bergamo Via Vacha 12......

I 4 con l'aiuto di Roberto Trabucchi e Pietro Daminelli (papà di Stefano Daminelli) si autofinanziano per coprire tutte le spese di registrazione e di iscrizione alla Fidal.

L'organigramma sarà così composto:
Andrea Dinardo - Presidente
Stefano Daminelli - Vicepresidente
Gregorio Zucchinali - Segretario
Giovanni Locatelli - Consigliere
Roberto Trabucchi - Consigliere
Pietro Daminelli - Consigliere

A gennaio 2003 parte ufficialmente la società con una decina di iscritti, fra i tesserati della prima ora Giacomo Bosio , Stefano Signorelli, Edmea Tincani. Dopo circa 5 mesi il numero sale già  a 26  iscritti.

 

Nel frattempo arrivano dei preziosi sponsor, c'è tanta voglia di fare e ci sono buone idee, il  21/22 giugno dello stesso anno si organizza la prima manifestazione targata Runners Bergamo, si tratta della 1a "24h del Delfino" che si svolgerà in pista a Bergamo al campo ex Coni, fortemente voluta dal Segretario Gregorio Zucchinali. La competizione sarà dedicata al cantante Alex Baroni scomparso il 13 aprile 2002 in un incidente stradale il cui papà e nostro amico Giovanni Baroni è un appassionato di ultramaratone. Con la manifestazione parte anche il primo sito internet, spartano ma efficace, visibile ancora oggi.

Quel Delfino nuota ancora - di Fabio Rossi (Podisti.net)
Il delfino, simbolo che Alex Baroni si era dato, ha nuotato e saltato per 24 ore nelle teste di quaranta valorosi atleti che si sono cimentati nella 1^ 24 Ore del Delfino per l'appunto dedicata al cantante scomparso più di un anno fa. La gara era valida come campionato italiano Iuta di 24 ore su pista.
Con il termometro di campo che segnava 28°, alle 10.30 è stato dato il via alla competizione. La prima ora ha visto uno show del solito Massimo Faleo partito a spron battuto per poi spegnersi nella seconda. Da quel momento il genovese Vincenzo Tarascio prende il comando e non lo lascia più concludendo la gara con 223,211 km. Prima della partenza molti atleti avevano velleità di ben figurare, ma il caldo torrido (il termometro arriverà a segnare 40°!) non ha permesso loro di realizzare quanto si erano imposti. E così, ad esempio, un Cesconetto partito con la convinzione di superare i 200 km si è dovuto fermare a 174,260 km, quinto posto, affrontando una pesante crisi di stomaco e sopportando la scottatura che il sole gli ha provocato durante il giorno. I due storici rivali bergamaschi, Lucio Bazzana e Antonio Mazzeo, sono arrivati rispettivamente secondo e quarto: il primo mettendo nel carniere 210,908 km, mentre il secondo 187,250. Al terzo posto assoluto troviamo una donna, la modenese Elvira Zoboli anche lei partita con la convinzione di superare i 200 km (sarebbe stata la seconda donna di sempre a passare quella distanza dopo Maria Teresa Nardin). La Zoboli si è fermata a 194,445 km, suo nuovo record personale per soli 600 metri. La seconda classificata in campo femminile è Lorena Di Vito con 166,222 km, mentre la terza è Maria Luisa Costetti, romagnola di Bagnacavallo, con 158,341 km. Quarto posto per Maria Teresa Nardin (140,519 km) e quinto per Marinella Satta (134,541 km). In gara anche la seconda classificata al Passatore 2003, la giovane (classe 1977) e promettente infermiera bergamasca Paola Sanna che ha dovuto alzare bandiera bianca alla quindicesima ora quando si trovava seconda tra le donne e con 130,800 km nelle gambe. Presente anche l'abruzzese Enrico Vedilei, più volte capitano della nazionale italiana. E' stato quello che ha capito per primo che i giochi erano troppi anche per uomini duri, così ha deciso di godersi lo spettacolo facendo "solo" 112,741 km. Al passaggio di maratona ha alzato gli occhi al cielo dedicando i 42 km ad Alfio Balloni, tragicamente scomparso una settimana fa.
Ad assistere alla manifestazione, ben commentata da Stefano Scevaroli e Franco Ranciaffi responsabili Iuta, si sono visti volti noti come quello di Rino Lavelli, olimpionico di maratona a Melbourne nel 1956 e vecchio primatista italiano della 24 ore. Nelle prime ore del mattino hanno fatto la loro comparsa anche Giorgio Calcaterra ed Emanuele Zenucchi reduci e vittoriosi, insieme a Lorenzo Merli, della Monza-Resegone della sera prima.
La presenza comunque più costante è stata quella di Gianni Baroni, papà di Alex, che assisteva gli atleti convenuti sulla pista di Bergamo per onorare la memoria del figlio.
Gregorio Zucchinali e tutti i Runners Bergamo hanno allestito una manifestazione piacevole e ben organizzata. Per l'anno prossimo sembra prevista un cambio della data di svolgimento (si parlava di aprile).

Passano i mesi e tanti amici confluiscono ancora nel gruppo, fra di essi Rosario Fratus attuale consigliere, 56 iscritti a fine 2003 di cui 8 donne.

Il 6 gennaio 2004 si organizza la prima Maratona e Mezza sul Brembo alla Roncola di Treviolo (Bg) da un'idea di Roberto Trabucchi.
Sempre a gennaio di questo anno confluiscono nel gruppo alcuni tesserati dell'Equipe Ultramarathon con il loro Segretario Fabio  Ubbiali ed il poliedrico Santo Borella. Arriva  Fausto Dellapiana (Sir Marathon),  stretto collaboratore per quanto riguarda la maratona negli anni a seguire, passerà con i Runners Bergamo dopo alcuni anni militati nell'atletica Castel Rozzone. Verso la fine del 2004 diventerà il Webmaster del nuovo sito internet dei Runners Bergamo.
Da segnalare anche l'ingresso nel gruppo di Fausto Basletta,  Giuliano Piazzalunga attualmente consigliere e revisore dei conti RB e di Virgilio Barcella. Quest'ultimo arrivato quasi da perfetto "sconosciuto" si fa conoscere in fretta, in breve assume il ruolo di principale responsabile della mezza sul Brembo e di interlocutore con il nostro sponsor principale. E' membro del consiglio direttivo della società.
Un altro importante evento del 2004 è la nascita del database G.A.R.B. (Gare Atleti Runners Bergamo). Creato da Francesco Roberti (per alcuni anni sarà da lui compilato e commentato) è un file che racchiude in sè le competizioni dell'anno di tutti gli atleti Runners Bergamo e prevede un vincitore finale in base ai km. percorsi. Encomiabile a tutt'oggi il lavoro di Santo Borella che da circa 5 anni ne cura l'inserimento di tutti i dati. Un immenso lavoro ripagato in parte dallo strepitoso successo riscontrato fra i tesserati RB.
La 2a "24h del Delfino" avrà luogo ad aprile 2004 allo Stadio Carillo Pesenti Pigna di Alzano Lombardo (Bg), abbinata ci sarà la prima 6 h Bergamasca.
A dicembre 2004 il numero dei tesserati è di 83 unità di cui 11 donne.

Gennaio 2005: entra a far parte del gruppo Morlacchi Miki Vice-presidente attuale e attivissimo dirigente, la Polisportiva Torre Boldone la società di provenienza.
Confluiscono nel gruppo i tesserati del gruppo La Fenice capitanati dal dottor Taverriti Tito che diventerà medico sociale RB.
La 2a Mezza e Maratona sul Brembo si svolgono regolarmente il 6 gennaio e la 3a "24h del Delfino" abbinata sempre alla 6h conferma la sua presenza ad Alzano Lombardo (Bg).
A dicembre si contanto 128 tesserati di cui 19 donne.

Gennaio 2006: fa il suo ingresso in squadra il grande Ultramaratoneta Antonio Mazzeo.
Confluiscono nel gruppo i tesserati del gruppo "Insieme con Amicizia" capitanati da Renzo Baldi.
Il 6 giugno nasce ufficialmente "Radio Runners".
Radio Runners è una mailing-list creata inizialmente per comunicazioni societarie (tramite mail) verso tutti i tesserati RB che ne hanno fatto richiesta d'iscrizione. Per alcuni anni il principale "scrittore" della lista RB sarà Francesco Roberti (ancora oggi non è chiaro chi si nascondesse dietro questo pseudonimo) con i suoi commenti molto "pittoreschi" alle varie gare degli atleti RB.
Ben presto però Radio Runners diventa un mezzo di comunicazione rapido e prezioso anche fra tutti gli iscritti. Gli argomenti trattati sono principalmente inerenti alla corsa ma non mancheranno anche cose goliardiche o scherzose. Si parte con poco più di un'ottantina di iscritti, a tutt'oggi sono oltre 400, un vero successo.
Alla Roncola di Treviolo (Bg) si opta per organizzare solo la 3a maratona sul Brembo mentre la 4a "24h del Delfino" insieme alla 6h si trasferisce su strada a Ciserano su un anello di un km.
A dicembre il numero dei tesserati è 167 di cui 30 donne.

Gennaio 2007: dagli Amatori Lazzaretto, storica società di Bergamo, arrivano una decina di atleti che nel corso degli anni daranno una preziosa collaborazione. Renato Gatti attuale consigliere RB, Enrico Felli ed altri ancora.
Continuano le adesioni al nostro gruppo tra cui quella di Fabio Bombardieri la cui iscrizione viene caldeggiata da Vanni Palazzini un atleta che alla soglia dei 50 anni sorprende per i risultati.
Non per ultimo il tesseramento delI' "Ispettore Capo" Angelo Pessina attualmente consigliere RB. Di estrema importanza il suo ruolo,  in particolare per quanto riguarda l'organizzazione delle nostre manifestazioni (mondiale 24h, mezza Brembo e 10.000 Città di Bergamo).
4a Maratona sul Brembo e 5a "24h del Delfino"  insieme alla 4a 6h,  sempre a Ciserano (Bg).
A fine anno il numero degli iscritti è di 236 atleti di cui 42 donne.

Gennaio 2008:  confermata la 5a Maratona sul Brembo e la 6a "24h del Delfino" abbinata  alla quinta 6h, la novità è l'inserimento di una 12h campionato italiano IUTA che vede trionfare il nostro Stefano Signorelli.
Importante novità di metà anno è la veste grafica del nuovo sito che segna un radicale cambiamento passando dal linguaggio HTML al sistema Joomla. Fausto Dellapiana lascia la gestione dopo anni di profuso impegno e ottimi risultati.
A dicembre si contano 330 tesserati di cui 84 donne

Gennaio 2009: la maratona sul Brembo del 6 gennaio è ormai un appuntamento fisso, l'edizione è la n.6.
A maggio di quest'anno la manifestazione più importante in assoluto della storia RB, l'organizzazione del Mondiale della 24h.
L'imput viene  dal segretario Gregorio Zucchinali che trova inaspettatamente lo sponsor principale. La preoccupazione è tanta, il progetto è molto ambizioso, c'è in ballo la credibilità dell'intera società, dopo vari incontri fra gli organi del direttivo, valutazioni e considerazioni varie c'è il consenso generale per questa  ennesima scommessa. 
Parte la complessa macchina organizzativa RB,  viene allestito un percorso di oltre un km. in centro città a Bergamo chiuso completamente al traffico. 28 le Nazioni che giungeranno da ogni parte del mondo. I locali dello splendido Urban Center diventano il quartier generale di tutta la manifestazione. Encomiabile il lavoro di tutti i Runners Bergamo che danno il meglio di sè e con grande impegno e passione riescono anche in questa occasione a mettere in piedi una grande manifestazione ed ottenere un grande successo di organizzazione riconosciuto dagli addetti ai lavori e non, portando a Bergamo uno spettacolo  mai visto fino ad ora.
Il mondiale della 24h resta il fiore all'occhiello, un imponente evento che resterà impresso in maniera indelebile nella storia della nostra società.
La manifestazione 24h mondiale sarà il completamento di un ciclo di gare di lunga distanza iniziato nel giugno 2003.
A dicembre i tesserati RB sono 366.

Gennaio 2010: riconfermata la 7a maratona sul Brembo con il classico percorso ad anello nel parco Callioni di Treviolo (Bg).
La società si affilia al CIP (Comitato Paraolimpico Italiano)nel 2010 e si affilia alla FISPES riconosciuta CONI e con convenzione Fidal con codice BG008 grazie alla disponibilità ed indicazioni  del tecnico Mario Poletti relativamente al settore di disabilità visiva ed amputati. Il gruppo coordinato dal vulcanico  “Guli” si arricchisce comprendendo un trentina di affiliati comprese le “guide” cioè atleti normodotati tesserati appositamente con funzione di accompagnatori. Grandi soddisfazioni si ottengono alle partecipazioni ai vari Campionati con premiazioni prestigiose dei vari atleti da parte degli organismi Federali.  Prossimo appuntamento di prestigio le Paraolimpiadi dove la nostra tesserata con disabilità fisica –amputati Martina Caironi rappresenterà l’Italia. Le varie spese non vengono coperte ad ora da sponsor ma dall’entusiastica adesione dei tesserati RB
A fine anno 411 i tesserati RB.

Gennaio 2011: la 8a maratona sul Brembo re-inserisce la mezza maratona con alcune importanti novità di percorso. Si esce per la prima volta dal classico anello di circa 2 km del parco Callioni.
A dicembre il numero dei tesserati sfiora quota 500 di cui 95 donne.

Gennaio 2012:  confluiscono nel gruppo i tesserati del gruppo GS Sabbio capitanati da Lupini Giorgio.
La 9a maratona sul Brembo viene sostituita dalla 4a mezza sul Brembo. Nuovo percorso a giro unico, nuova logistica. Il CUS di Dalmine diventa il centro operativo e l'arrivo della competizione. Ottimo successo della manifestazione con circa 750 iscritti.
Il resto è storia recente, il 5 maggio un'altra nuova sfida con l'organizzazione della prima edizione del 10.000 Città di Begamo in occasione del 10° anniversario della società.


 

Su questo articolo sono abilitati i commenti per i soli utenti registrati.
Autenticati in alto a destra con nome utente e password riservati ai Runners Bergamo.

Cerca

Area riservata

Questo sito utilizza cookies per rendere l'esperienza utente migliore. Se desideri continuare ad utilizzarli premi "Accetta".